13 dicembre: Santa Lucia

santa_lucia da colorare
Nel Nord Italia, Babbo Natale è...donna! In molte zone del nord Italia, Bergamo, Brescia, Mantova, i doni li porta Santa Lucia, nella notte tra il 12 e il 13 dicembre. Nei paesi nordici quali Svezia e Danimarca, nel giorno di Santa Lucia la figlia maggiore si sveglia presto al mattino e prepara caffè e i Pepparkorer, dilcetti tipici, servirà in tavola la colazione al resto della famiglia vestita con una tunica bianca ed una fascia rossa. Sempre nei paesi nordici è tradizione che le ragazze indossino una corona di sette candele e vadano di casa in casa cantando. Fonte: Famiglia Cristiana l'immagine di Santa Lucia da Colorare per i bambini è tratta dal sito http://www.pianetamamma.it (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Il Calendario dell'Avvento

Si tratta di un'usanza molto popolare nei paesi di lingua tedesca dedicata ai bambini per accompagnare il periodo di attesa della grande festa. I calendari tradizionali iniziano il conto alla rovescia la prima domenica dell'avvento, mentre oggi si usa iniziare il primo dicembre. A partire dal 1920 si diffusero in Germania calendari di cartone con 24 finestre riempite con forme di cioccolata raffiguranti motivi natalizi. Da alcuni anni i calendari dell'avvento di questo tipo conoscono una diffusione sempre più ampia in Europa e negli Stati Uniti. Fonte: Wikipedia

Babbo Natale

santa-claus-christmas-2 (14K)

La tradizione è antichissima, Babbo Natale trova le sue origini nella figura di San Nicola, nato in Turchia nel 270 d.C. Vescovo, si distinse per la sua generosità verso i poveri e per la forte venerazione che si diffuse sia in Oriente che in Occidente intorno alla sua figura. Nell'iconografia viene sempre rappresentato nell'atto di portare doni. Si festeggia il 6 dicembre, per questo, in Belgio, opaesi Bassi, Germania Austria e svizzera tedesca in questa data si festeggiano i bambini. Santa Klaus, che noi chiamiamo Babbo Natale, è una derivazione della figura di San Nicola. Nei paesi protestanti, dopo la Riforma, gli venne affidato il compito di portare doni ai bambini e non venne più rappresentato con il mantello da vescovo. Quando la tradizione fu acquisita anche oltre oceano, allora avvenne la completa trasformazione, non più un vescovo con mantello e mitra, ma giaccone rosso e cappuccio. Per rispettare la tradizione, che comunque ha origini nordiche, attualmente la "casa" di Babbo Natale è al Polo Nord. In Russia, Babbo Natale viene chiamato Nonno Gelo e porta i suoi doni su una slitta, accompagnato da una Fata, Snegouroutchka, la Fata della Neve. In Svezia Babbo Natale si chiama Jul Tomte ed è uno gnomo dalla barba bianca.fonte: Famiglia Cristiana 2009

Il Presepe

L'origine del presepe si fa risalire a San Francesco di Assisi che nel 1223 fece celebrare a Greccio, vicino Rieti, una messa su una mangiatoia tra un asino e un bue. In seguito i frati francescani cominciarono a creare statuine e nacque il presepe come noi lo conosciamo. Il piu' antico presepe ancora conservato e' quello di Arnolfo di Cambio del 1280. Si trova nella basilica di Santa Maria Maggiore a Roma. Tra il seicento e il settecento, soprattutto a Genova e a Napoli,la creazione delle statuine divento' una vera e propria arte. Oltre ai personaggi principali, la Madonna, il Bambinello, San Giuseppe, il bue e l'asinello, cominciarono ed essere realizati, angioletti, pastori, pecorelle, agnellini Re magi, bottegai, pescatori ed altri ancora.

Fonte:"Il Messaggero"

L'Albero di Natale

christmas-tree-clipart-1 (19K)La tradizione dell'Albero di Natale viene dal Nord Europa, il primo albero di Natale di cui si ha testimonianza nella storia risale al 1512. Inizialmente, verso l'undicesimo secolo, l'albero veniva utilizzato nelle rappresentazioni sacre di episodi della Bibbia. Così l'Abete comincia a rappresentare l'albero della vita. Col tempo è passato a rappresentare la figura di Gesu' che sconfigge le tenebre. Per questo motivo viene addobbato di luci.

La Corona dell'Avvento

corona-dell-avvento-tradizioni-natalizie (9K)E' una corona realizzata con foglie di alloro, rametti di abete e quattro candele, ognuna delle quali ha un preciso significato. La prima candela è quella dei Profeti, la seconda di Betlemme, la terza dei pastori, la quarta degli angeli. L'origine della corona è germanica e pre-cristiana, nel XIV secolo si collegò al Natale. L'accensione delle candele è accompagnata da un momento di preghiera, quindi è un simbolo religioso, che al giorno d'oggi ha anche un significato decorativo.