Dizionario dei Fiori di Bach   A-I

1. Agrimony (agrimonia o eupatoria)

Appartiene alla famiglia delle rosacee e fiorisce da maggio a settembre.

E’ essenziale nel trattamento dell’ansia interiore nascosta e dell’ansia.

Agrimony è indicato per le persone costantemente inquiete ed agitate, assillate da conflitti interiori, che nascondono agli altri le loro preoccupazioni ed i loro dispiaceri, dietro un’apparente allegria. Agrimony dà sollievo alla tortura interiore mascherata.

Indicazioni : ansia ed insonnia inquietudine e preoccupazioni persistenti - mal di testa cronico in persone che mascherano per pudore la loro sofferenza interiore. Mal di testa insorto dopo aver mangiato, bevuto o fumato troppo (in questo caso è utile associarlo a Crab Apple) - abuso di cibo, alcol, sigarette e di droghe, come risposte a condizioni di ansia - disturbi conseguenti al cambio di fuso orario, dopo un lungo viaggio aereo. Disturbi da turni di lavoro notturni - tic nervosi, come l’abitudine di mangiarsi le unghie (onicofagia) - misofobia (orrore per il disordine e lo sporco)

2. Aspen (pioppo tremulo)

Appartiene alla famiglia delle Salicacee e fiorisce da marzo a maggio.

E’ essenziale nel trattamento di : paura, apprensione, ansia; delle paure generiche di origine sconosciuta e senza motivo; cattivi presentimenti, incubi notturni.

Indicazioni : - paura del buio, della solitudine, della morte, dell’ignoto - inspiegabili sensi di paura -      sensazione di pericolo imminente - insicurezza ed apprensione per il futuro - pessimismo - bambini paurosi che hanno timore del buio e non riescono a dormire da soli - Idee e pensieri ossessivi, come può capitare dopo un incidente stradale o violenza sessuale - Chinetosi (mal d’auto, mal d’aria, mal di mare)

3. Beech (faggio)

Appartiene alla famiglia delle fagacee e fiorisce in aprile e maggio.

E’ essenziale nel trattamento di persone intolleranti verso gli altri.

Indicazioni : - ipercriticismo, arroganza ed intolleranza - bambini che continuano a fare i capricci - atteggiamenti di rimprovero, censura e critica, soprattutto negli anziani - asma bronchiale -     vampate di calore - anemia -sindrome premestruale

4. Centaury (cacciafebbre)

Appartiene alla famiglia delle Gentianacee e fiorisce da maggio a settembre.

E’ essenziale nel trattamento di persone eccessivamente disponibili, remissive, sottomesse, arrendevoli, masochiste.

Indicazioni :  passività, volontà debole -       arrendevolezza - convalescenza - perdita di vitalità nei postumi di una malattia - perdita progressiva di autosufficienza

  N.B. : Una curiosità su questa pianta. In relazione alla teoria delle “segnature”, cioè che la forma o il colore di una pianta suggeriscono l’indicazione terapeutica specifica, M. Scheffer ci fa notare che “l’aspetto esteriore della centaurea dà un’impressione di timidezza ed estrema fragilità. I fiori si dischiudono solamente nelle ore antimeridiane, più calde ed assolate. Se è nuvoloso, umido, troppo caldo o troppo freddo e ventoso, si richiudono; la pianticella diventa quasi invisibile e non si distingue dall’erba circostante”.

5. Cerato (piombaggine o cerastio)

Appartiene alla famiglia delle Plumbaginacee e fiorisce da maggio a luglio.

E’ un piccolo arbusto originario del Tibet.

E’ essenziale nel trattamento di persone esitanti e dubbiose, insicure, continuamente bisognose di rassicurazioni.

Indicazioni : indecisione, paura di sbagliare - -         difficoltà a prendere decisioni nel periodo della pubertà - incapacità di discernimento - per chi esita e chiede con insistenza consiglio e conferma agli altri, perché manca di fiducia nelle proprie capacità.

   

 

6. Cherry Plum Ciliegio selvatico (mirabolano)

Appartiene alla famiglia delle rosacee e fiorisce da marzo a maggio.

E’ essenziale nel combattere il timore di perdere il controllo.

Aiuta a placare, dominare e confrontarsi con le pulsioni dell’inconscio.

  Indicazioni :    Senso di fallimento, disperazione, propositi di suicidio -Paura di impazzire - Impulsi violenti (crisi d’ira o di collera) - Tic nervosi, balbuzie - Enuresi - Incontinenza urinaria - Manifestazioni isteriche - Vertigini - Abuso di alcol, uso di droga -     Morbo di Alzheimer, demenza senile - Disturbi compulsivi-ossessivi

   

7. Chestnut Bud (Gemma di Ippocastano)

Appartiene alla famiglia delle Ippocastanacee e fiorisce in aprile e maggio.
E’ essenziale come rimedio per le persone che non riescono ad imparare nulla dalle lezioni della vita e tendono a commettere ripetutamente gli stessi errori, per mancanza di osservazione, indifferenza, fretta e mancanza di attenzione. La sua somministrazione consente di trarre giovamento dai frutti dell’esperienza.

Indicazioni : - bambini che hanno difficoltà di apprendimento - durante il trattamento riabilitativo -    soggetti superficiali che commettono errori ripetutamente

8. Chicory (cicoria selvatica)

Appartiene alla famiglia delle Composite e fiorisce da luglio ad ottobre.

E’ essenziale nel trattamento di iperprotezione, possessività, invadenza, bisogno di attenzione. E’ indicata per le persone disponibili ad aiutare, ma in condizione di superiorità, dipendenza e dominio.

Chicory aiuta a superare la tendenza possessiva, i comportamenti ricattatori e l’autocommiserazione.

Indicazioni : - egocentrismo - possessività -         gelosia - manifestazioni isteriche - bambini che vogliono tutte le attenzioni unicamente per loro -        stipsi. Disturbi intestinali cronici.

9. Clematis (Vitalba)

E’ una pianta rampicante, legnosa, appartiene alla famiglia delle Ranuncolacee e fiorisce da maggio a luglio.

E’ essenziale per chi fugge la realtà; contro la distrazione, la sbadataggine e l’estraneità a ciò che ci circonda.

Indicazioni : studenti distratti, con difficoltà di concentrazione -  mancanza di senso pratico -         svenimento -  abuso di alcol, uso di droga -         morbo di Alzheimer, demenza senile

 

 

10. Crab Apple (Melo ornamentale)

Appartiene alla famiglia delle Pomoidee e fiorisce a maggio.

E’ essenziale per : desiderio di purificazione e di ordine, disgusto di sé.

  Indicazioni : - repulsione per il proprio corpo, per il cibo, per il sesso, per le malattie - senso di colpa e disprezzo di sé - paura del contagio. Timore di avere una malattia grave (in questo caso è utile associarlo a Rock Rose) - ossessione dello sporco (misofobia) -  complesso di inferiorità ed ipocondria - antibiotico utile nel trattamento di acne, verruche e di altre forme di affezioni della pelle - mal di testa insorto dopo aver mangiato, bevuto o fumato troppo (in questo caso è utile associarlo a Agrimony) - anoressianon accettazione del proprio corpo

11. Elm (Olmo inglese)

Appartiene alla famiglia delle Ulmacee e fiorisce da febbraio ad aprile.

E’ controindicato durante la gravidanza (per la sua attività uterina) e nell’ipertensione arteriosa.

Innalza la soglia di sopportazione del dolore fisico. La sua somministrazione induce un rapido incremento energetico, una più lunga capacità lavorativa ed una maggiore concentrazione.

E’ essenziale nel trattare il peso delle responsabilità ed il senso di inadeguatezza.

Indicazioni :  -   ansia da eccessivo senso di responsabilità - continue sollecitazioni per doveri familiari, lavorativi, sociali - attività sportiva : migliora le prestazioni - enuresi notturna -      impotenza sessuale - parassitosi intestinale in età pediatrica - psicosi (schizofrenia) - 

12. Gentian (Genzianella autunnale)

Appartiene alla famiglia delle Gentianacee e fiorisce da agosto ad ottobre.

E’ essenziale nel trattamento di depressione reattiva, pessimismo, malinconia opprimente.

  Indicazioni :  tendenza a soffermarsi esclusivamente sugli aspetti negativi delle varie condizioni della realtà - stato d’animo temporaneo dopo dispiacere, delusione, perdita, abbandono (anziani in case di riposo, emigranti disadattati, pazienti terminali…); in questi casi è utile associarlo a Agrimony, Olive, Wild Rose - scoraggiamento, rassegnazione, depressione secondaria ad assistenza prolungata a malati cronici (chiamata anche “burn-out” o “malattia delle professioni di aiuto”) - perdita di sicurezza dopo incidente o trauma sportivo -  reazione depressiva dopo ictus - calo energetico - ipocondria - difficoltà scolastiche

13. Gorse (Ginestrone) Appartiene alla famiglia delle Papilionacee e fiorisce da marzo ad agosto.E’ essenziale nel trattamento della disperazione senza vie di uscite e nella perdita di speranza.

Indicazioni :depressione non temporanea, ma persistente, soprattutto dopo una malattia di lunga durata o di sofferenze prolungate, scoraggiamento conseguente a malattie caratterizzate da dolore continuo        depressione post-partum- insonnia-malattie croniche o nello stadio terminale

14. Heather (Brugo) Erica

Appartiene alla famiglia delle Ericacee e fiorisce da luglio ad ottobre.

Lo stesso Bach diceva che Heather è adatto per le persone “attaccabottoni”!

E’ essenziale nel trattamento del bisogno ed avidità di affetto, della paura della solitudine.

  Indicazioni  : ricerca dell’autoaffermazione a scapito degli altri - desiderio di essere al centro dell’attenzione - egocentrismo - loquacità eccessiva, incapacità di ascolto, logorrea - crisi di bulimia -     malattie nella fase iniziale.

15. Holly (Agrifoglio)

Appartiene alla famiglia delle Aquifoliacee e fiorisce da maggio a giugno.

E’ essenziale nel trattamento dell’aggressività, dell’ostilità, della gelosia e dell’invidia.

Indicazioni : crisi di collera o di ira, ostilità conseguenti ad invidia, gelosia od antipatia -         pensieri di odio dopo discussioni - incapacità a dimenticare o perdonare, odio e desiderio di vendetta - gelosia (nei confronti dei fratelli/sorelle appena nati/e) - aggressività - enuresi notturna (soprattutto dopo la nascita del fratellino/sorellina) - morbo di Alzheimer - 

N.B. Holly viene considerato rimedio catalizzatore, cioè viene utilizzato quando non è chiaro quale sia il rimedio più adatto da somministrare, soprattutto in persone energiche ed attive. Generalmente, dopo 2 o 3 settimane di trattamento, viene a galla il problema da affrontare.

16. Honeysuckle (Caprifoglio)

Appartiene alla famiglia delle Caprifoliacee e fiorisce da aprile ad agosto.

E’ essenziale nel trattamento della nostalgia e dell’idealizzazione del passato.

Indicazioni :  rimpianto delle occasioni perdute -   stentare ad accettare ogni cambiamento - utile per il bambino lontano dalla famiglia e che ha nostalgia di casa - eventi ed esperienze del passato da dimenticare -  regressione - 

7. Hornbeam (Carpino bianco)

Appartiene alla famiglia delle Betulacee e fiorisce ad aprile e maggio.

E’ essenziale nel trattamento della stanchezza mentale.

Indicazioni :  - esaurimento, stanchezza fisica e mentale persistente - difficoltà ad iniziare la giornata o la settimana (“sindrome del lunedì mattina”) - -  stanchezza dovuta alla demotivazione ed alla vita routinaria; necessità di fare ricorso a sostanze stimolanti o corroboranti (come caffè o tè) per affrontare la giornata - tendenza all’ipotensione arteriosa - convalescenza - eczema da contatto -     scoliosi in età evolutiva - esaurimento conseguente a responsabilità eccessive e prolungate (“burn-out”)

18. Impatiens (Balsamina o balsamo dell’Himalaya) Non mi toccare

Appartiene alla famiglia delle Balsaminacee e fiorisce da giugno a settembre.

E’ essenziale nel trattamento dell’ansia di anticipazione, dell’impazienza, dell’iperattività, della fretta, della frenesia, dell’affanno e della tensione mentale estrema.

Indicazioni : irritazione ed incapacità di sopportare la lentezza degli altri - relazioni affrettate -    sensazione di perdita di tempo - bambini irrequieti che non stanno mai fermi. Sindrome ipercinetica (in questo caso, associare Vervain) - soggetti iperattivi, rapidi nel pensare, nel prendere decisioni e nell’agire, non sopportano attese, ritardi, disguidi. Preferiscono lavorare da soli, considerando gli altri come un intralcio. Interrompono l’interlocutore mentre sta ancora parlando - tensione muscolare, in particolare a livello della nuca - cefalea muscolo-tensiva -       dolore muscolare, crampi, fibromialgie - vampate di calore - balbuzie.