Condividi

Mostra delle rose al Museo Mazzucchelli di Brescia 2012
immagine-mostra-rosa-musei-mazzucchelli-1 (3) (38K)

Torna il 26 e 27 maggio 2012 la mostra delle rose. L'appuntamento dei Musei Mazzucchelli di Brescia dedicato al fiore più amato. Ogni anno si ripete la mostra mercato sul tema della rosa, all'interno dei suggestivi cortili museali. Centinaia di specie di rose antiche e moderne danno vita ad un evento ormai consolidato e amato dagli appassionati del settore e non solo. Le gallerie dei Musei ospitano, inoltre, stand di vendita di prodotti interamente dedicati al tema. Per tutta la durata dell'evento gli adulti possono partecipare a workshop e conferenze tenuti da professionisti del settore. Per l'intrattenimento dei più piccoli sono previsti laboratori didattici guidati dagli operatori del museo.

VI edizione del Festival delle Rose Sabato 26 e domenica 27 maggio 2012

Musei Mazzucchelli - Ciliverghe di Mazzano, Brescia
Sarà l’occasione per ammirare, nella suggestiva cornice della sede neopalladiana, una selezione mirata di rose antiche e da collezione, con una sezione speciale dedicata alle Rose dell’aristocrazia europea e alle Rose delle Regine.
Non solo, si potranno visitare in anteprima le due mostre d’arte contemporanea che, dal 2 giugno al 2 settembre p.v., saranno ospitate nella galleria principale dei Musei:
Florilegio, una personale di Corrado Bonomi, a cura di Lara Alberti, la nuova direttrice dei Musei.
Già come nel Mio Fior, l’antologica di Maurizio Bottoni, Michelangelo Galliani, The GAHAN Project, a cura di Anna Vergine e Gabriele Fallini, seconda tappa di un progetto articolato, iniziato lo scorso anno
Come ogni anno, è previsto, su prenotazione (www.museimazzucchelli.it) un ricco programma di appuntamenti, da conversazioni e workshop con esperti, a degustazioni di vini, tè e tisane a tema, ospitate nel Museo del Vino e del Cavatappi, dove sarà allestita anche una mostra di incisioni e stampe ispirate all’iconografia enoica. Oltre al laboratorio per famiglie con l’artista Corrado Bonomi, Ready Made in erba, previsto per domenica 27, nel pomeriggio (h. 15, 16 e 17); alla vendita di libri specializzati, prodotti di profumeria-cosmetica, e hobbistica, legati al mondo della Rosa, tra cui anche un corner gelati, che si potranno assaporare al nuovo punto ristoro, di recentissima apertura.

28 - 29 maggio 2011 - AMOROSA

il Festival del fiore più amato
mostra-mercato di rose antiche e moderne
28/29 maggio 2011 - V edizione
Musei Mazzucchelli - Ciliverghe di Mazzano, Brescia
Locandina Festival Rose_2011 (252K)
Dato il grande successo delle precedenti edizioni, si riconferma anche per quest'anno il Festival delle Rose, l'appuntamento dei Musei Mazzucchelli* che, sabato 28 e domenica 29 maggio p.v., ospiteranno a Ciliverghe di Mazzano, in provincia di Brescia, AMOROSA, il Festival del fiore più amato. Ad arricchire l'appuntamento - promosso dai Musei Mazzucchelli con il Patrocinio del FAI, della Regione Lombardia, della Provincia e della Camera di Commercio di Brescia - una serie di eventi collaterali con la Rosa per protagonista, che animeranno sale, cortili, giardini della splendida sede neopalladiana. Come da tradizione, l'evento vedrà la partecipazione di importanti produttori esclusivi, tra i quali VivaiVeimaro di Biella, che colorerà i due cortili dei Musei con le sue rose antiche e da collezione; l'Azienda Agricola Careddu Monica, specializzata in piante grasse e Floricoltura Corazza , che si distingue per la coltivazione di orchidee da esposizione. Tra le centinaia di esemplari di rose - antiche, botaniche, selvatiche e moderne come quelle inglesi - per i più appassionati e per gli addetti ai lavori sarà possibile ammirare e acquistare anche le rose più sconosciute e rare, tra le quali: baron girod de l' ain, sarah van fleet, souvenir de sant anne, marguerite hilling, general shablinkine, cream deligth, f.j grottendorst, pascali, rose de rescht, jacques cartier, duchesse def montebello, hemisphaerica, capitan john ingram, percentifolia, aloha, paul neyron, californica plena, foetidia, empress josephine, a parfume de l'hay.

Programma

Diversi gli appuntamenti per il pubblico volti ad incontrare, su prenotazione, gli operatori di settore: conversazioni con esperti, dedicate alla coltivazione di rose, piante grasse e orchidee; trattamenti curativi e relax a base di rosa, a cura di Thai Spa; miscele di tè e pasticceria fine alla rosa prodotta dai Fratelli Zucchi in occasione dei Tè delle cinque di sabato e domenica; oltre ai consueti laboratori creativi per bambini, che si terranno, con ingresso gratuito, dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19 nella galleria principale. Per loro due allettanti proposte sul tema floreale: "Ready-made in erba", realizzazione di composizioni floreali mediante l'utilizzo di oggetti (per lo più in plastica) che caratterizzano l'armamentario del giardiniere, e "Boccioli di rose", l'elaborazione di una rosa di carta crespa colorata. E poi ancora: vendita di libri specializzati, prodotti di profumeria e cosmesi, vini, té e tante altre sorprese, interamente dedicate al mondo della Rosa, come gli assortimenti di gelati alla rose e violetta, che si potranno degustare al punto ristoro dei Musei.

Mostra d'arte:"Già come nel mio fior..."

immagine-mostra-rosa-musei-mazzucchelli-1 (7) (19K)Così, dal 28 maggio al 28 agosto 2011 sarà possibile visitare, all'interno della galleria principale, la mostra Già come nel mio fior, a cura di Anna Vergine e Gabriele Fallini, che con un testo introduttivo in catalogo del professor Giorgio Celli, presenterà un percorso al confine tra arte contemporanea e design attraverso le opere di Corrado Bonomi, Carla Tolomeo e Dany Vescovi, grazie anche alla collaborazione con la galleria BonelliLab di Canneto sull'Oglio (MN). Le installazioni ironiche, talvolta surreali, di Corrado Bonomi, realizzate utilizzando materiali di recupero dal mondo del giardinaggio, ma non solo, divertiranno e stupiranno al tempo stesso, proponendo una lettura critica del nostro porci in relazione all'ambiente e alla vita più in generale: riconvertendo e scambiando di funzione i materiali, Bonomi capovolge il rapporto tra significato e significante, confermando la lezione di Wittgenstein, secondo cui la comunicazione avviene attraverso una molteplicità di giochi linguistici. Con altrettanta ironia e arditezza si presentano le poltrone-scultura di Carla Tolomeo, che dal contatto con l'arte giapponese deriva la sua passione per il mondo animale e vegetale: pezzi unici, creazioni fantasiose ed esuberanti che trasformano gli elementi naturali, ingigantendoli, in domestiche presenze su cui adagiarsi, realizzate attraverso tecniche artigianali e materiali preziosi, che contribuiscono alla suggestione. Infine, la pittura ad olio su tela di lino di Dany Vescovi, la cui ricerca muove dal desiderio di azzeramento delle differenze tra astrazione e figurazione, in un lavoro di reinterpretazione delle forme, attraverso un'analisi di approfondimento dell'infinitamente piccolo e di avvicinamento tra realtà naturale e mondo artificiale: una ricerca sulla pittura, che affonda le sue radici nella tradizione, per reinterpretarla attraverso un'attenta osservazione tecnologica e-scientifica della realtà, capace di suscitare meraviglia.



immagine-mostra-rosa-musei-mazzucchelli-1 (2) (205K)

Informazioni

Musei Mazzucchelli, tel. 030 212421 - www.museimazzucchelli.it
Orari: dalle 10.00 alle 20.00
Ingresso: 5 euro; 3 euro ai soci FAI, soci IKEAFAMILY Workshop: 3 euro, su prenotazione
Ufficio stampa: MERIGHI COMUNICAZIONE - tel. 045 8013546 - fax 045 8019820
Resp: Valeria Merighi, valeria@merighi.org


Per segnalare manifestazioni a tema floreale scriveteci all'indirizzo
dilloconunfiore@iol.it